RESIFLEX 145

RESIFLEX 145

SIGILLANTE POLIURETANICO MONOCOMPONENTE ELASTICO

Sigillante poliuretanico monocomponente colorato tixotropico, indicato per la sigillatura dei giunti di dilatazione nei pavimenti, fra pannelli in cls, per la sigillatura di grondaie, scossaline e per fessure attive. 
Offre una buona resistenza chimica, è sopraverniciabile e può essere applicato sia all’interno che all’esterno.
Utilizzato per l'impermeabilizzazione delle staffe per il fissaggio di impianti fotovoltaici e pannelli solari.
Disponibile in colore grigio in salsicciotti da 600 ml. Viene estruso con apposita pistola.

RESIFLEX 145 è un sigillante poliuretanico monocomponente che reagisce con l'umidità atmosferica. Basso modulo elastico ed ottima capacità adesiva al cls lo rendono ideale come elastomero; se applicato su supporti sani, asciutti e puliti, presenta ad indurimento completo le seguenti caratteristiche:

  • perfetta impermeabilità e buona resistenza al contatto continuo con l'acqua;
  • buona resistenza ad acidi e alcali diluiti;
  • buona resistenza a oli, benzina, gasolio e carburanti in genere;
  • buona resistenza all'invecchiamento, agli agenti atmosferici ed ai raggi ultravioletti: il prodotto non infragilisce e mantiene per lungo tempo la sua elasticità.
CARATTERISTICHE U.M.
Modulo elastico a 100% (ISO 8339)0,25N/mm2
Allungamento a rottura (ISO 8339)250%
Durezza Shore A20
Resistenza alla colatura a 23 °C (ISO 7390)≤ 3mm
Profondita di vulcanizzazione (25 °C - u.r. 50%)2mm / 24 ore
Peso specifico 1,30kg/dm3

Preparazione del supporto
La superficie su cui si applica il prodotto deve essere pulita, asciutta, compatta ed esente da polvere e parti friabili. ll calcestruzzo deve essere completamente maturato (28 giorni). Nel caso di superfici poco coese (sfarinanti), applicare RESICOL 160, primer epossidico ad alta penetrazione.
ll giunto va pulito con aria compressa ed uno scovollno; non va utilizzata acqua perchè il prodotto non fa adesione su superfici bagnate.
Una volta pulita la fessura o il taglio, inserire ad una profondità di 3 - 4 mm sotto la superficie un cordolo di PU espanso di diametro maggiore della larghezza del giunto. Proteggere i bordi con del nastro adesivo.

Preparazione del prodotto ed applicazione
ll prodotto è pronto all'uso: introdurre il salsicciotto nell'apposita pistola, aprirne l'estremità prima di avvitare la ghiera di chiusura ed estrudere lentamente. Lisciare il materiale estruso premendolo uniformemente sia contro le estremità che al centro del giunto. ll prodotto è applicabile con temperature da + 5 a + 40 °C.

Impermeabilizzazione di staffe
Una volta che la staffa è fissata al supporto in calcestruzzo, con l'apposita pistola estrudere il prodotto lungo il bordo della staffa e sulla testa del bullone di ancoraggio fino a quando tutte le fessure sono coperte. Lisciare sempre il materiale estruso.

NOTE
Il salsiccioto di RESIFLEX 145 aperto, deve essere utilizzato entro 30-45 minuti. In caso di uso parziale della confezione, richiudere con nastro adesivo; al momento del riutilizzo, tagliare con un cutter 2-3 cm del sacchetto asportando la parte di prodotto già vulcanizzata.

Con l'esposizione del prodotto all'aria inizia la reazione di indurimento la cui velocità è di circa 2 mm di spessore al giorno a 25 DC: al diminuire della temperatura rallenta anche la velocità di reazione.
Asciutto al tatto (25 DC - 50 % U.R.): 12 ore.
Il prodotto sviluppa la sua resistenza funzionale dopo circa 48 ore dalla sua applicazione.

Il prodotto non subisce variazioni di volume durante la reazione di indurimento: per riempire un giunto, occorre stimarne il volume e fare riferimento al peso specifico. Una confezione consente di sigillare 1 m di giunto profondo 2 cm e largo 1 cm.

Disponibile in confezioni da 600 ml nei colori grigio e nero.
Il prodotto si mantiene inanerato per sei mesi, se conservato nei contenitori originali, sigillati e mantenuti in un luogo protetto dall'umidità, con temperatura compresa fra 5 e 25 °C.

  • giunti di dilatazione di pavimentazioni industriali in calcestruzzo;
  • giunti di pavimentazioni industriali nel settore chimico ed alimentare;
  • giunti tra pareti prefabbricate, giunti di raccordo tra tubazioni passanti e muratura;
  • unioni di pannelli di tamponamento in laterizio o calcestruzzo, ecc;
  • sigillatura di crepe e fessure attive di murature in cis, pietra e mattoni.
  • impermeabilizzazione delle staffe per il fissaggio di impianti fotovoltaici e pannelli solari.